A che gioco giochia...
 

A che gioco giochiamo?  

Pagina 2 / 2

Shog-goth
Eddies:50
Post: 49
(@shog-goth)
Ronin
Registrato: 3 mesi fa

Snatcher è un videogioco di avventura prodotto dalla Konami commercializzato in Giappone per NEC PC-8801 e MSX 2 nel 1988. Nel 1994 è comparso anche su Sega CD/Mega CD. È il secondo gioco di Hideo Kojima. La storia è basata sull'avventura di Gillian Seed che è incaricato di indagare riguardo a dei robot chiamati appunto "Snatcher".

Snatcher è una visual novel con prospettiva in prima persona e permette al personaggio di interagire con l'ambiente. Tra le azioni si può scegliere fra "guardare", "investigare", "parlare", "domandare" e "muoversi". Potrete utilizzare Metal Gear (assistente robotico di Gillian) per comunicare con gli altri personaggi tramite un videotelefono o salvare i progressi in corso.

Nella versione europea del gioco sono state apportate numerose modifiche soprattutto per gli elementi sessuali presenti nel gioco. Snatcher è stato distribuito nel 1988 per i computer PC-8801 il 26 novembre e MSX2 il 13 dicembre. Le prime versioni sono state distribuite su floppy disk dove erano presenti solamente i testi privi di una voce narrante la quale venne sostituita con un effetto sonoro utilizzato per tutti i personaggi che parlavano.

L'edizione per MSX venne inclusa in una cartuccia che aveva la proprietà audio per abbinare la musica ed effetti sonori della versione PC-88, tuttavia la grafica aveva una qualità inferiore. Gli sviluppatori per via del poco tempo a loro disposizione per ultimare il titolo prima dell'uscita, sono stati costretti a troncare la storia alla fine del secondo atto, tralasciando il finale inizialmente previsto. Konami ha poi messo in commercio il 27 aprile 1990 uno spin-off intitolato SD Snatcher per MSX2, il quale è un GdR che mostra una versione alternativa della trama originale con il vero epilogo.

Venne creato anche un remake su CD-ROM per PC Engine nominato Snatcher CD-ROMantic (スナッチャー シーディーロマンティック Sunacchā Shīdīromantikku?), uscito il 23 ottobre 1992. Questa riedizione, oltre ad offrire un netto miglioramento della grafica e della qualità audio, introduce anche il doppiaggio per alcuni punti chiave del gioco e l'aggiunta dell'Atto 3, cioè il finale originariamente ideato da Hideo Kojima per MSX e PC-88 ma che poi non venne incluso per via delle brevi tempistiche.

Konami ha preceduto l'uscita di Snatcher con un disco di anteprima (Pilot Disk) reso disponibile il 7 agosto dello stesso anno e che offriva una breve demo, un trailer, un database sui personaggi e sulle meccaniche di gioco ed il commento del giornalista di videogiochi Akira Yamashita (che aveva recensito precedentemente il titolo per la rivista Micom BASIC Magazine[1]) assieme ad altri contenuti. Questa è anche l'ultima versione del gioco sviluppata dal team originale, di cui faceva parte lo stesso Hideo Kojima.

Nel 1996 sono create due conversioni, una per PlayStation (il 12 febbraio) e l'altra per Sega Saturn (il 29 marzo). Entrambe sono caratterizzate da una grafica ricreata in 32-bit, un video introduttivo in computer grafica ed alcune piccole modifiche; la maggior parte di questi elementi sono stati ripresi dall'edizione per Sega Mega CD. Le scene violente sono state in parte censurate, i volti dei personaggi (quando dialogano) sono stati completamente ridisegnati e la colonna sonora è stata sostituita da una corrispettiva versione remixata.

Nel 2011, tramite il podcast via radio di Hideo Kojima, "Hideradio", sono stati trasmessi 7 episodi radio sceneggiati che fungono da prequel alla storia originale, scritti da Goichi Suda (Suda 51) e diretti da Shuyo Murata. Il titolo del progetto è SDATCHER (una parola macedonia formata da "Suda" e "Snatcher") e la trama ruota attorno a Jean-Jack Gibson, un agente della Junker che compare nel gioco.

In seguito questi episodi sono stati pubblicati su CD il 14 dicembre dello stesso anno assieme alle tracce audio creata dal compositore Akira Yamaoka.

https://it.wikipedia.org/wiki/Snatcher

Risposta
Shog-goth
Eddies:50
Post: 49
(@shog-goth)
Ronin
Registrato: 3 mesi fa
Risposta
Shog-goth
Eddies:50
Post: 49
(@shog-goth)
Ronin
Registrato: 3 mesi fa

Un titolo (anzi due) realmente interessante è Shadowrun, nella doppia veste SNES-Megadrive/Genesis. Il primo più votato verso l'action-adventure, mentre il secondo più aderente alle regole dell'RPG PnP; in ogni caso meritevoli di attenzione entrambi.

SNES:

Shadowrun is a cyberpunk-fantasy action role-playing video game for the Super Nintendo Entertainment System (SNES), adapted from the tabletop role-playing game Shadowrun by FASA. The video game was developed by Australian company Beam Software and first released in 1993 by Data East.

The game is loosely based on the novel Never Deal with a Dragon by Shadowrun co-creator Robert N. Charrette and set in the year 2050. The player takes on the role of Jake Armitage, a man suffering from amnesia after having been critically wounded by assassins. The plot then follows Jake as he attempts to uncover his own identity and the identity of the mysterious figure who wants him dead, and eventually complete his mission. Harebrained Schemes' 2013 Shadowrun Returns links the stories of this game and of Shadowrun for the Sega Genesis.

A project to adapt Shadowrun for the SNES had a turbulent history between 1989 and 1993, including having been halted in mid-development before being resumed in late 1992 under a tight deadline. Its eventual lead designer was Paul Kidd, creator of Beam Software's 1992 Nightshade, elements and a feel of which he then carried on to Shadowrun. The game was a critical success, winning a number of industry awards, but was a commercial failure nevertheless. It was retrospectively acclaimed by several publications as an "ahead of its time" milestone in the history of the role-playing genre for the consoles and credited for having pioneered film noir style in video games.

Shadowrun is an action role-playing game (RPG) that combines the statistical factor of the original tabletop game (with minor changes) with real-time gameplay. The player is given direct control over the protagonist Jake and moves him around using the directional pad within the game's isometrically displayed world. A cursor system allows the player to scroll a pointer across the screen and perform various actions that include opening doors and passageways, examining and picking up objects, engaging in conversation with non-player characters (NPCs), and utilizing firearms and magic commands while in combat.

In interacting with other characters, Shadowrun allows the player to gain information using a bank of terms. Whenever Jake hears a new and unusual term, this word is highlighted and is then added to the bank that he can use; from that point on, when speaking with NPCs, Jake is able to ask them about this new word; only in this manner can a player progress with the game. As the title of the game implies, Jake is described as a "shadowrunner", a mercenary type of character common within the Shadowrun world. The player is given the option to hire other shadowrunners as henchmen with "nuyen", the game's currency that can also be used to purchase guns and certain key items scattered throughout various locations.

Combat within Shadowrun often require sharp reflexes, as practically every screen contains hidden assassins who, from random locations, open fire on Jake; the player may retreat or must otherwise immediately find the source of the attack and respond. Enemies typically drop nuyen, while at the same time, Jake builds up "karma". If the player retires to a bed to restore health and save one's progress, karma can be allocated into different attributes, skills, and magical powers.

At certain points in the game, Shadowrun allows the player to enter cyberspace. Using an item called a "cyberdeck", Jake is able to hack into computers to retrieve information, as well as gain more nuyen. During such scenes, the gameplay switches to a top-down perspective while an icon of Jake moves through cyberspace, fights intrusion programs, and retrieves data. If Jake dies in cyberspace, he dies in the outside world as well.

While the setting and a lot of gameplay elements are taken from the original pen and paper variant, certain gameplay elements have been modified. One example is that the "Condition Monitor" has been replaced with a more traditional hit points system, and the removal of the "Essence" mechanic, which decreases when cyberware is installed. This would reduce a character's ability to use magic as the installation of cyberware is making one less alive, thus less in tune with magic.

https://en.wikipedia.org/wiki/Shadowrun_(1993_video_game)

Megadrive/Genesis:

Shadowrun is an action role-playing game for the Sega Genesis, released in 1994 in North America only. It was adapted from the cyberpunk role-playing game Shadowrun by FASA, and was developed by BlueSky Software. The game is the second video game adapted from Shadowrun, and has a more open ended style of gameplay than its 1993 Super NES counterpart, Shadowrun by Beam Software.

Shadowrun offers the player an open style of gameplay, where one controls the main character, Joshua, in third person perspective during both exploration and combat. Battles are real time, and although of varying difficulty, tend to be relatively short. Initially, the player is restricted to a single area of the game, but shortly gains access to almost all other areas. Access to other areas is accomplished primarily by taxi, although various restrictions and other modes of travel also exist, such as requiring a visa or bypassing the visa check with the use of a helicopter.

As in most role-playing video games, the characters' skills and attributes can be improved. However, Shadowrun uses a unique "Karma" system, which allows full character customization. Karma, roughly equivalent to experience, is earned for successfully completing a run, killing enough enemies, or advancing the game's plot. Karma is then spent on specific stats as determined by the player. To earn money and Karma, the player must participate in shadowruns, illegal jobs provided by pseudo-anonymous contractors who are, within the legal boundaries of their work, referred to simply as Mr. Johnsons. Mr. Johnsons usually are corporate liaisons who want their bosses' dirty work done without compromising them. All Mr. Johnsons work in backroom booths in different clubs and bars through the city. Depending on the Johnson, they will randomly offer different types of jobs such as raiding gang hangouts, search & retrieval, extractions, courier missions, ghoul hunting, or Matrix runs.

Each mission will vary on the specifics to meet the requirements and location such as Megacorp headquarters or even the LoneStar's main building. Different Mr. Johnsons have varying levels of difficulty and pay for their jobs, which can be influenced by the player's negotiation statistic. (Note: In this game, the term "Mr. Johnson" is used where the word "fixer" would be used in the tabletop game. In the tabletop game, the player would know the handle of his fixer but the actual client would remain anonymous, hence "Mr. Johnson." In this video game, the fixers are known both by their handles and "Mr. Johnson," while also revealing the clients’ names to the player.)

At the start of the game, the player can choose for Joshua to be either a samurai, a decker, or a gator shaman. These only determine Joshua's beginning statistics and equipment; samurai begin focused on combat, deckers on use of the Matrix and electronics, and shamans on the use of magic. Over the course of the game, the player may choose to continue to focus on one particular skill or set of skills or branch out into other areas; however, only characters who choose to start as a shaman (and allied mages) can use magic and getting too many "cyberware" implants will reduce its effectiveness.

To help the player make things easier during hard shadowruns, Joshua can also recruit other characters to help him in his shadowruns. These are called shadowrunners, and can also be customized as Joshua can. The price of hiring a shadowrunner depends on the duration of the contract, as well as the runner's attitude toward the player. Shadowrunners can be hired for a single run or for a lifetime for ten times the price. The player can only directly control one character at a time; other characters (including Joshua) are controlled by the computer's AI. If the player completes the mission successfully and the shadowrunner was signed on for one job, they return to their location and can be hired back cheaper than before. If the squad is wiped out, however, the runner will be upset and charge more for their services.

The primary method of combat in Shadowrun is the use of firearms, although magic plays a significant role in combat in both an offensive and defensive capacity. Shadowrun keeps track of ammunition; if a character runs out they may have to resort to melee. The use of magic, on the other hand, is kept in check by damaging the player for casting high-level spells: the player can mitigate or even eliminate this through the use of items, or by reducing the success chance and/or power of the spell. While virtually useless when used by untrained, physically weak characters, with high skills and strength-boosting cyberware and implanted close-combat weapons (like spurs or hand razors), melee combat can be highly effective against most enemies all the way to the end of the game. Grenades are also available, though their effectiveness relative to other methods of combat is limited.

A variety of shops exist throughout the game, providing guns and modifications, cyberware, spells and spell upgrades, cyberdecks and utilities, and other miscellaneous items. In addition to the numerous shops in the game, the player can collect a variety of contacts who provide the player with information, services, or (frequently illegal) goods. Through these contacts Joshua late in the game can join either The Mafia or Yakuza. In Seattle, there are three local racial gangs that have well-defined territories: Halloweeners (humans of Redmond Barrens), Eye-Fivers (elves of Penumbra District) and Orks (orcs of Puyallup Barrens). The player can visit each of these gangs, and pay to speak with their leaders (or be asked to do so, depending on his reputation). There, Joshua can ask for protection from the gangs' random attacks, as well as for the phone number of their allegiance bosses. After Joshua's reputation has been highly upgraded, and after he obtains the numbers of these bosses, he can contact the Yakuza and Mafia, and pledge loyalty to either one of them himself, obtaining specific benefits and exclusive items and discounts. On the other hand, Lone Star, the ubiquitous private security force contracted by the government to provide police services, can not be contacted directly.

https://en.wikipedia.org/wiki/Shadowrun_(1994_video_game)

Inoltre ricordiamo anche le recenti "incarnazioni" ad opera di Harebrained Schemes: Shadowrun Returns, Shadowrun: Dragonfall e Shadowrun: Hong Kong:

Risposta
Shog-goth
Eddies:50
Post: 49
(@shog-goth)
Ronin
Registrato: 3 mesi fa

Un classico anni '90, godibilissimo ancora oggi:

La versione PC è scaricabile gratuitamente su GOG:

https://www.gog.com/game/beneath_a_steel_sky

Beneath a Steel Sky è un videogioco di genere avventura grafica del 1994, sviluppato da Revolution Software e pubblicato da Virgin Interactive per PC e Amiga nel 1994.

Il gioco è stato distribuito sia in versione floppy-disk che in versione CD-ROM; quest'ultima contiene anche il doppiaggio di tutti i personaggi. L'introduzione, in forma cartacea, è stata anche inclusa come fumetto promozionale in alcune versioni del gioco.

Una versione con grafica, sonoro e interfaccia migliorate, dal titolo Beneath a Steel Sky: Remastered, è stata distribuita nel 2009 per iPhone e iPad.

...

L'ambientazione è di stampo fantascientifico/cyberpunk; i sei stati e i due territori dell'Australia sono stati quasi interamente occupati dalle proprie capitali, che sono così diventate città-stato: chiunque non viva al loro interno è considerato un selvaggio. Union City, il luogo in cui si svolge il gioco, è la seconda città per grandezza, e viene presentata in aperto contrasto con la città concorrente di Hobart: i due schieramenti si fronteggiano facendo uso di sabotaggi ed attentati, tanto che Foster, per tutto il gioco, è ricercato con l'accusa di essere un sabotatore degli Hobart.

Union City è costruita su tre livelli sovrapposti. Su quello inferiore, chiamato “Livello Terra”, trovano posto le abitazioni più lussuose e le attività che possono interessare la fetta più abbiente della città (come ad esempio l'esclusivo club St. James, visitabile nel gioco). È anche il luogo da cui si può accedere a quel che rimane della metropolitana, che nelle fasi finali del gioco avrà un'importanza fondamentale. Nello strato centrale si concentrano le abitazioni del ceto medio e le attività commerciali principali (nel gioco vengono visitate un'agenzia di viaggi, una d'assicurazioni e una clinica per la chirurgia estetica). Infine, nel livello superiore si trovano gli impianti industriali e gli alloggi dei cosiddetti D-LINC, che costituiscono lo strato più basso della popolazione e a cui non è consentito l'accesso agli altri livelli. La differenza tra i tre piani è anche di livello cromatico: mentre in alto domina il grigio, in quello mediano la tinta principale è il giallo, mentre in quello più basso si trova una grande varietà di colori.

...

Il gioco è una tipica avventura punta e clicca, dove il giocatore controlla Foster. Le scene sono in prospettiva, con l'effetto del rimpicciolimento dei personaggi quando si allontanano. La visuale sulla scena occupa l'intero schermo, mentre l'inventario degli oggetti posseduti appare soltanto quando si sposta il puntatore del mouse in cima allo schermo. Gli oggetti rilevanti presenti nello scenario vengono evidenziati con l'apparizione del loro nome quando il mouse ci passa sopra; a quel punto, col tasto sinistro vengono osservati, col destro si interagisce con essi. L'azione non dev'essere specificata dal giocatore, ma è svolta automaticamente in base all'oggetto, ad esempio cliccando col destro su una porta la si apre. I dialoghi con altri personaggi hanno spesso toni umoristici e si svolgono selezionando tra una scelta di frasi possibili. È possibile la sconfitta per morte del personaggio in seguito ad azioni avventate, mentre non è possibile rimanere bloccati senza via d'uscita.

A marzo di quest'anno è stato annunciato, 25 anni dopo l'uscita del primo capitolo, il sequel "Beyond a Steel Sky":

Da tomshw:

Si parla da tempo di un Beneath a Steel Sky 2 e finalmente il gioco è stato annunciato. Revolution Software ha svelato il gioco durante il keynote di Apple di ieri: non temete, però, non si tratta di un’esclusiva totale mobile. Si chiama Beyond a Steel Sky e sarà rilasciato anche su PC e console (non meglio definite), oltre che su Apple Arcade, alla fine del 2019.

L’originale Beneath a Steel Sky è un’avventura punta e clicca ed è stato realizzato in collaborazione con il fumettista Dave Gibbons: la bella notizia è che Gibbons ritornerà anche per Beyond a Steel Sky. L’artista e il CEO di Revolution, Charles Cecil, hanno “discusso sulla possibilità di ritornare a produrre Beneath a Steel Sky più volte negli anni. Dopo una serie di fake news, possiamo annunciare ufficialmente che ora è il momento giusto per far tornare in campo Robert Foster.” Beyond a Steel Sky si concentrerà nuovamente sulla componente narrativa, ma avrà un nuovo e più profondo focus sul lato sandbox: il giocatore potrà interagire con il mondo e risolvere i puzzle a modo proprio.

Nel video qui sopra, è possibile vedere un breve scorcio di Beyond a Steel Sky, nel quale si spiega che l’obbiettivo è di creare un titolo dalla qualità pari a quella delle console ma per mobile. Il team, in collaborazione con Gibbons, vuole creare un grande mondo che sappia coinvolgere il giocatore grazie a una perfetta fusione di grafica, trama, gameplay e sonoro.

Risposta
Pagina 2 / 2
Condividi:

Per favore, effettua il Login oppure Registrati ed entra nella community!